fondatore Web richiede disegno di legge dei diritti di Internet

Web founder calls for Internet bill of rights

Un progetto di legge dei diritti dovrebbe essere creato per governare Internet sulla scia delle rivelazioni circa la profondità di sorveglianza del governo, l'inventore del World Wide Web, ha detto il Mercoledì.

Tim Berners-Lee ha fatto la proposta come parte del “web che vogliamo” campagna per un Internet aperto, di preciso 25 anni dopo aver prima presentato un documento con i piani per il World Wide Web.

“Abbiamo bisogno di una costituzione globale — una carta dei diritti,” ha detto al Guardian.

“A meno che non abbiamo un aperto, Internet Neutral può contare su senza preoccuparsi di ciò che sta accadendo alla porta sul retro, Non possiamo avere un governo aperto, buona democrazia, una buona assistenza sanitaria, comunità e la diversità della cultura collegati,” ha detto.

“Non è ingenuo pensare che possiamo avere che, ma è ingenuo pensare che possiamo solo sedersi e farlo.”

La campagna invita web-utenti in tutto il mondo per redigere un “Utenti Internet Bill of Rights per il proprio paese, per la regione o per tutti”.

Berners-Lee ha costantemente una campagna per un minor numero di controlli sul web, e ha elogiato l'ex intelligence contractor USA Edward Snowden dopo che ha rivelato i dettagli del modo in cui il governo degli Stati Uniti raccoglie masse di dati on-line.

Berners-Lee ha avvertito che i diritti delle persone sono state “essere violato sempre più da ogni parte” e che gli utenti Internet sono stati sempre compiacenti circa la loro perdita di libertà.

“Quindi voglio usare il 25 ° anniversario per tutti noi a farlo, a prendere la rete di nuovo nelle nostre mani e definire il web che vogliamo per il prossimo 25 anni,” ha detto.

Berners-Lee ha concepito il Web quasi 25 anni fa nel suo tempo libero alla sede a Ginevra CERN, top laboratorio di fisica delle particelle in Europa.

fonte: afp.com

Arricchito da Zemanta