Realizzato da Guardian.co.ukQuesto articolo intitolato “Il dilemma abito: 'Si tratta di un'illusione. Ma tutto è un'illusione '” è stato scritto da Jessica Glenza a New York, per theguardian.com il Venerdì 27 Febbraio 2015 22.41 UTC (tempo coordinato universale

Si tratta di una prodezza rara per un meme di strisciare fuori dal fango della cultura internet e nella coscienza di gente di tutti i giorni. Soprattutto quando accade più velocemente "il vestito" ha fatto.

Tra Giovedi sera e Venerdì mattina, l'abito è cresciuta da un post Tumblr by un musicista irlandese ad un fenomeno internazionale e oggetto di dibattito in tutto il mondo.

Il nocciolo della questione vestito, e forse il suo fascino, è semplice: è l'abito bianco e oro, o blu e nero?

Il fenomeno potrebbe essere il risultato di una semplice illusione ottica, un'ambiguità, o potrebbe essere un più complesso. Qualunque sia la causa, si tratta di una foto che neppure i ricercatori percezione possono concordare.

"Gran parte della nostra visione e dell'udito è veramente accurate,"Ha detto Howard Hughes C, che indaga i meccanismi di percezione del dipartimento del Dartmouth College di scienze psicologiche e del cervello. "Se non fosse così, non siamo riusciti a raggiungere a piedi attraverso la porta, e certamente non poteva correre 50 metri e prendere una palla al volo a centro campo. "

In breve, tu non sei pazzo: la maggior parte di ciò che si vede è quello che gli altri vedono. Ma Hughes ci ricorda che gli oggetti che "vediamo" non hanno necessariamente le qualità fondamentali che percepiamo, specialmente quando stiamo lavorando con informazioni limitate, come un granuloso, foto bidimensionali.

Quelle immagini sono masticato dati raccolti dai nostri occhi e rimontati dalla nostra mente, composta attraverso processi biologici e psicologici complessi.

"Questo crea, Penso che, la sensazione che … dobbiamo solo vedere cosa c'è là fuori,", Ha detto. "Ma dobbiamo costruire che - il cervello ha di costruire che - e le persone devono rendersi conto in modo banale è necessario occhi per vedere, ma avete bisogno di un cervello di percepire, e così che la percezione è qualcosa che è derivato ".

Il dilemma abito si concentra sul colore, una percezione che non è "reale" per sé. L'esperienza del colore è la percezione della lunghezza dei raggi di luce visibile riflessa da una superficie, interpretato come uno dei tre colori primari dall'occhio umano.

Per esempio, ciò che vediamo come "rosso,"Non è una qualità intrinseca di un oggetto. Piuttosto, è la percezione straordinariamente omogenea degli umani di luce riflessa. E ci sono un sacco di animali che soffrono molto il colore molto diverso rispetto all'uomo. Il occhi di canocchie, per esempio, avere 12 recettori di colore rispetto agli esseri umani 'tre.

E mentre la questione può sembrare insignificante, molti hanno trovato che l'immagine serve come un esempio affascinante di gioco di biologia umana e percezione - costrutti che costituiscono alcuni dei campi più studiati della scienza del cervello.

"Non c'è motivo di pensare che tutti i dettagli del processo incredibile che nessuno davvero, comprende pienamente non ha differenze individuali,", Ha detto Hughes. "Adesso, come questa immagine ha fatto un così incredibile lavoro di fare che dolorosamente ovvio - non sono sicuro. Ma penso che la ragione genera così tanto calore tra le persone è la maggior parte di noi pensa che solo vedere cosa c'è là fuori. "

Hughes ha detto che il tema sarà probabilmente oggetto di ulteriori ricerche, e ipotizzato che il fenomeno blue-bianco potrebbe essere il risultato di qualche cosa da trichromats anomali (le persone che hanno un po 'diverse percezioni di colori primari) ad un (molto difficile) inversione illusione ottica, talvolta chiamato un'ambiguità.

Chiunque abbia provato a invertire la orientamento concave e convesse circoli, o una silhouette di filatura avrà un'idea di quanto sia difficile alcune di queste immagini sono di capovolgere, o "disambiguare".

Un altro ricercatore percezione. Robert Fendrich, ha detto Hughes ha visto l'abito come l'oro-bianco il Giovedi sera, e blu-nero Venerdì mattina, uno dei quali sembra essere una minoranza di persone in grado di riorientare l'immagine. Fendrich è visiting scholar presso Dartmouth College, anche nel reparto psicologico e scienze del cervello.

Al Laboratorio Whitney per la percezione e l'azione presso l'Università di California a Berkeley, David Whitney ha detto che l'effetto dell'immagine è semplice - è un'ambiguità di inferenza.

"Voi dedurre la luce colpisce direttamente il vestito, e deduco che la luce proviene da dietro il vestito,"Ha detto Whitney. "Si riduce a una molto semplice differenza, ed è davvero semplice ambiguità. "

"E 'un'illusione,"Ha detto Whitney. "Ma tutto è un'illusione."

guardian.co.uk © Guardiano Notizie & Media Limited 2010

Pubblicato il via Guardiano News Feed Plugin per WordPress.

21091 0