RIAA vuole Google per fare di più per combattere la 'pirateria’

RIAA wants Google to do more to fight ‘piracy’

L'associazione POVERI Recording Industry of America (RIAA) è stanco di chiedere a Google di abbattere i singoli episodi di presunta violazione del copyright e vuole la fine Banhammer Groundhog Day.

La RIAA ha preso una vista opposti che di Google di nella sua testimonianza davanti alla Camera dei Rappresentanti proprietà intellettuale sottocommissione della Commissione Giustizia questa settimana anziano politica di copyright consiglio Katherine Oyama.

Oyama aveva testimoniato che forse takedown non sono il miglior sistema, aggiungendo che è anche aperto ad abusi. Ha detto che Google si occupa di altrettanti takedown in una settimana in 2014 come era stato fatto in tutta 2010.

“Il modo migliore per combattere la pirateria è con una migliore, più conveniente, alternative legittime alla pirateria, come servizi che vanno da Netflix a Spotify a iTunes hanno dimostrato,” lei disse. “La giusta combinazione di prezzo, convenienza, e l'inventario farà molto di più per ridurre la pirateria di applicazione può.”

La RIAA ha fatto le sue stesse dichiarazioni alla sottocommissione, e ha anche fornito chiunque voglia con una copia della testimonianza di Oyama con le proprie annotazioni (PDF). La RIAA gode del Digital Millennium Copyright Act (DMCA) sistema, ma non trovano frustrante.

Qualora il consiglio di Google ha detto una cosa, la RIAA ha preso la linea avversaria. Per esempio, dove si consiglia di sistemi volontari la RIAA ha risposto dicendo che Google “non ha ancora fatto intrattenuto l'idea di un accordo volontario con i proprietari dei contenuti”.

La RIAA ha anche pubblicato la testimonianza del suo presidente e amministratore delegato, Cary Sherman. Insieme con un appello per l'approvazione dei sistemi di monitoraggio, Sherman ha chiesto a Google per aiutarlo a terminare il gioco quotidiano di 'Whack-a-mole’ che essa svolge.

“[Google dovrebbe] garantire che quando link a contenuti vengono presi verso il basso, lo stesso contenuto sullo stesso sito non viene continuamente ri-indicizzato quando ripopolato dal sito pirata, rendendo il processo di rimozione inutile,” ha detto.

La RIAA vorrebbe anche vedere 'pirata’ siti web deranked, e costretto verso il basso nei risultati di ricerca, e l'introduzione di un “di fiducia” distintivo per quello che vede come siti web legittimi. In definitiva, sembra che vuole solo un giro più facile.

“Indipendentemente da ciò che Google porta giù oggi, il suo motore di ricerca sarà ragno stesso siti pirata domani e l'indice di nuovo tutti i contenuti illegali sui siti pirata. Tutti quei collegamenti a violare i file musicali che sono stati automaticamente ripopolata da ciascun sito pirata dopo la rimozione di oggi saranno nuovamente indicizzati e visualizzati nei risultati di ricerca di domani,” aggiunto Sherman.

“Ogni giorno dobbiamo inviare nuovi avvisi di abbattere gli stessi collegamenti ai contenuti illegali che ha preso il giorno prima. E 'come' giorno della marmotta’ per takedown.

Fonte: theinquirer.net

Arricchito da Zemanta